5.12.06

L'OVVIETA' DELL'OVVIETA'

Buongiorno..anche questa mattina "ho trovato la forza di alzarmi" dal letto.
Mi son detta: "dai Cate..oggi è martedì, poi c'è mercoledì e giovedì e basta!!!"...
Mi son fatta una doccia da 20 minuti..dormivo ancora..e me la son fatta ad occhi chiusi nel vero senso della parola!!! Mi sono svegliata quando...nel bel mezzo della doccia sento suonare la sveglia del cellulare! Miii, sono uscita ed ho inzuppato tutto il pavimento, l'ho spenta (odio la sveglia, sopprattutto quando sono già in piedi!)..e mi sono rituffata di nuovo sotto quella pioggia d'acqua calda (come si stava bene!)...ok 7.30!!! E visto che non sono normale, mi sono messa a cucinare in accappatoio con l'asciugamano in testa alla MOIRA ORFEI!!! Si perchè, visto che devo pranzare tutti giorni fuori, e di mangiare in mensa mi sono rotta il cavolo (sono ingrassata 7kg in un anno!!! x fortuna che ero sotto peso!)...allora da ieri ho deciso di iniziare la mia intossicazione dall'OLIO DI PALMA che useranno in queste strutture chiamate: MENSA!
Ok..7.40 l'acqua bolle, butto giu' la pasta!...nel frattempo preparo anche la colazione e preparo il sugo!...ok...torno in camera, ora mi vesto, mi pettino e mi asciugo i capelli! tutto in coincidenza con gli 11 minuti di cottura delle penne!!! Sono mitica per incasinarmi la vita..ma che ci posso fare??!!...cmq HO UNA GRAN FORTUNA: SONO RICCIA!...o come mi ha amorevolmente scritto il mio vicino: ho i miei "dolci ricci!"
E' una fortuna! perchè ti metti a testa all'ingiù e con phon e diffusore asciughi delicatamente il tutto!... senza pettini, piastre e bigodini. Senza stressarli...si compongono da soli. Ogni giorno basta sistemarli con le mani, un pò di schiuma e sei gia' pronta...anzi a volte basta "agitarli un pò" per far prendere la giusta piega. Ok..capello asciutto, pasta pronta, colazione fatta. Sono già in ritardo, macchissene!!!! Ho i miei tempi, le mie piccole manie mattiniere (guardare se ho chiuso il gas, la luce, che il phon sia al suo posto) e volo verso la macchina.
Arrivo in azienda e chi ti becco???? L'OVVIETA' DELL'OVVIETA'!!!!
Dopo due anni che lavoro qui ancora mi sento dire e chiedere:
"BELLI CATE, CHE CAPELLI STUPENDI, MA I RICCI SONO TUOI O TI FAI LA PERMANENTE?!"
ed io per non essere da meno rispondo OVVIAMENTE inacidita:"NO, NON SONO I MIEI, è UNA PARRUCCA!"
Preghierina: Signore non ti chiedo soldi, Signore non ti chiedo che mi ami per sempre, Signore non ti chiedo fortuna...SIGNORE ti chiedo solo una cosa: ma i rompicoglioni proprio per la mia strada li devi far passare???!....ascoltami o Signore!!!

5 commenti:

gloutchov ha detto...

Sei la predestinata... Gesù aveva le tentazioni del diavolo mentre era nel deserto, tu hai i colleghi rompicoglioni mentre sei al lavoro... un giorno scriveranno un libro su di te, venderà milioni di copie e lo leggeranno per 2000 anni... proprio come la Bibbia! (sono un pochetto blasfemo, oggi.)

Un bacio, riccioli belli :)

kikko ha detto...

Sui riccioli. Posso solo ricordarti quanto ho scritto: "nello schermo riesco a immaginare l’incipit dell’incazzatura, mentre scende le scale e apre il contatore, in mezzo a quel mare di riccioli che oscillano tra la dolcezza e la dinamite". E poi ti hanno fatto un complimento. Figurati se ti dicevano qualcosa di cattivo....

Espressione ha detto...

salutoni.
eSp.

gloutchov ha detto...

Se riesco a convincere il liga, facciamo un bel duetto e lo mettiamo aggratisse su iTunes, per natale :)

gloutchov ha detto...

Attenta con i complimenti che, poi, divento tutto rosso!!! :)